Hublot Classic Fusion Aeromoon Quadrante Scheletrico Orologi di Replica

Si chiama Hublot Classic Fusion Aeromoon Orologi di Replica e ho avuto l’occasione di esaminarlo a fondo a Milano da Pisa Orologeria. Lui rappresenta al meglio il trait d’union tra gli MDM Genéve dei primi anni ’80 e il tipico stile Fusion dell’era Hublot-Biver. Chi lo ha pensato non ha cercato di ottenere la scheletratura come avviene tradizionalmente asportando del metallo dagli elementi, ma con ruote, dischi e leve tutte appositamente realizzate e tirate a lucido, che servono a ottenere un bel po’ di complicazioni. Sono tutte li davanti al naso in splendida “forma”. Chi non è un fan del genere può se crede saltare questo paragrafo, per quanto già a una prima occhiata è evidente che il Uomo Hublot Classic Fusion Aeromoon Replica ha scelto un modo differente dal resto dell’orologeria per vivere da scheletrato.   Nella parte periferica che contiene il disco delle fasi lunari abbiamo il datario che meglio di così non si poteva davvero posizionare. Ora faccio un breve inciso: c’è una lunga e eterna diatriba sulla rete tra appassionati quando si tratta di scegliere dove mostrare la data. Tanti (come il sottoscritto) ne farebbero a meno, soprattutto nelle riedizioni vintage. Ma come si fa a “saltarla”…