Hublot Classic Fusion Aeromoon Quadrante Scheletrico Orologi di Replica

19 Maggio 2017

Si chiama Hublot Classic Fusion Aeromoon Orologi di Replica e ho avuto l’occasione di esaminarlo a fondo a Milano da Pisa Orologeria. Lui rappresenta al meglio il trait d’union tra gli MDM Genéve dei primi anni ’80 e il tipico stile Fusion dell’era Hublot-Biver.

Chi lo ha pensato non ha cercato di ottenere la scheletratura come avviene tradizionalmente asportando del metallo dagli elementi, ma con ruote, dischi e leve tutte appositamente realizzate e tirate a lucido, che servono a ottenere un bel po’ di complicazioni. Sono tutte li davanti al naso in splendida “forma”. Chi non è un fan del genere può se crede saltare questo paragrafo, per quanto già a una prima occhiata è evidente che il Uomo Hublot Classic Fusion Aeromoon Replica ha scelto un modo differente dal resto dell’orologeria per vivere da scheletrato.

Hublot Classic Fusion Aeromoon Copia orologi

Hublot Classic Fusion Aeromoon Copia orologi

 

Nella parte periferica che contiene il disco delle fasi lunari abbiamo il datario che meglio di così non si poteva davvero posizionare. Ora faccio un breve inciso: c’è una lunga e eterna diatriba sulla rete tra appassionati quando si tratta di scegliere dove mostrare la data. Tanti (come il sottoscritto) ne farebbero a meno, soprattutto nelle riedizioni vintage. Ma come si fa a “saltarla” in un calendario completo? E in un orologio scheletrato – che per definizione non possiede un quadrante – dove l’avresti messa? Avresti dovuto sacrificare come minimo la visione di una ruota. Qui è perfetta.

La scena è incorniciata da una cassa in titanio dalle generose dimensioni di 45 mm ma tagliata con un design old style Hublot a me molto gradito visto che sono un grande estimatore dei segnatempo della prima repubblica di Hublot. Da segnalare che ne esiste anche una variante in King Gold lega proprietaria in oro della Maison che contiene il 5% di platino, metallo nobile che lo fa brillare di una tonalità rossa diversa e unica.

Hublot Classic Fusion Aeromoon Copia orologi

Hublot Classic Fusion Aeromoon Copia orologi

Tornando alle fasi lunari, qui le troviamo segnate da un volto del satellite che nella parte superiore in coincidenza con l’apertura svela oltre ai crateri del satellite incisi un affascinante sfondo blu. Nella parte inferiore un disco di zaffiro fumé copre parzialmente la posizione opposta del satellite, lasciando intuire a chi le osserva le transizioni tra una fase e l’altra.

Il vestito hi-tech si fonde con un marcato effetto 3D ottenuto da vari elementi che lavorano su piani diversi. Un richiamo ricercato e reinterpretato con molta personalità a uno degli stili che più adoro dell’orologeria.

Introdotto agli inizi del 2015 durante i Geneva Days, l’evento che svolgendosi in contemporanea con il SIHH svela a gennaio le novità del Gruppo LVMH, è un Hublot Copia orologi cui tempo fa mi sono accorto che non gli è stata riservata tutta l’attenzione che merita.